feed

feed

Il mondo degli animali in un blog

Il Tritone Ventre di Fuoco

di: matelda.b | in Alimentazione,Altri Animali,Salute | Tag: , , , , , ,



tritone ventre di fuoco Il Tritone Ventre di FuocoTra i tanti animaletti curiosi da tenere in casa, il Tritone è sicuramente tra quelli più simpatici e strani.

Nel nostro Paese il più diffuso è appunto il Tritone Ventre di Fuoco o scientificamente detto: Cynops Orientalis; il nome gli deriva dalla bella macchia rosso fuoco che dipinge il suo ventre.

Tenerlo in casa non costituisce un grosso problema. Infatti, non è un animale tropicale, per cui non necessita di lampade o quant’altro. La temperatura ideale per far si che il Tritone Ventre di Fuoco sia sempre a suo agio, si deve aggirare intorno ai 22 – 24 gradi.

Originario della Cina e del Giappone, dove vive vicino a laghetti e ruscelli, il Tritone Ventre di Fuoco ama l’acqua, per tanto è indispensabile munirsi di un acquario abbastanza capiente (40x30x20 è abbastanza sufficiente per una coppia) dove allestire un ambiente di piante acquatiche e bambù (vanno benissimo anche quelle artificiali). Nel fondo è consigliabile utilizzare della ghiaia, mai sabbia che potrebbe risultare pericolosa per il nostro amichetto e piccoli rifugi dove amerà nascondersi. Indispensabili anche porre delle grosse pietre non acuminate (potrebbero ferire l’animaletto), che serviranno da appoggio per farlo respirare.

Anche l’alimentazione del Tritone Ventre di Fuoco non è complicata, è necessario però variarla il più possibile. In commercio esistono dei preparati da alternare a carne e pesce crudo, insetti e vermicelli (reperibili in un qualunque negozio di caccia e pesca).

Il costo di un esemplare di Tritone Ventre di Fuoco si aggira intorno ai 10 euro ed è possibile allevarne anche diversi nello stesso acquario.

Insomma, per avere la compagnia di bellissimi Tritoni non bisogna essere degli esperti, basta qualche piccola accortezza, l’importante è la temperatura dell’acqua che non deve mai essere eccessiva!


Share
 

Nessun Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento




Il tuo commento: